lunedì 24 febbraio 2020

lunedì #consapevole


《Essere uniti alla trascendenza
non significa che realizziamo in modo perfetto 'ciò che deve essere un uomo',
bensì che abbiamo la forza di vederci
nella nostra verità del momento.
La trascendenza non si manifesta quando superiamo il livello umano, ma invece laddove riconosciamo questo livello umano, quando riconosciamo la nostra debolezza》.

(K.G.Durckeim)

Buon Giorno consapevole,

Marianna

sabato 22 febbraio 2020

domenica #onore ai miei passi


Voi dite che un virus ci ucciderà tutti?
No.
Io credo che la paura ci ammazzerà prima
e con più dolore.

Il mio incipit è volutamente provocatorio, amici, lo capite se avete imparato
a conoscermi un po'.

Non c'è niente di più potente della paura.
E chi la scatena, dunque,
è il più potente di tutti.
C'è chi destreggia sulla paura del corpo ed è signore degli impauriti dal corpo.
C'è chi manovra la paura psichica ed è signore degli impauriti dalla foresta psichica.
C'è poi, il più meschino e alto potere, chi gioca con la paura spirituale ed è signore delle mosche.

Chi cavalca la paura può soggiogare le masse e queste, impaurite, possono concedere qualunque cosa a chi si erga a difensore dalla Bestia Cattiva in questione.
Qualunque cosa.

Io penso - e penso con la testa accesa cercando di evitare il pilota automatico -
che il pericolo più grande in questi tempi
sia quest'orgia di informazione falsata e volontariamente adrenalinica
che sta mietendo vittime ad ogni livello.
A volte sembra di stare in un film comico perché un politico afferma cose che neanche il più  grande comico sarebbe capace d'inventarsi come trovata scenica.
Altre in un horror americano scatena panico.
Altre nel  remake di un bestseller medioevale passato in TV da attori di quinta mano.

Che umanità sta dietro a queste figure?
Quali idee?

Per esempio, dietro ad un sacerdote che afferma e scrive che un virus si espande in Cina perché i cinesi sono atei, che pensiero c'è?
L'idea di un dio (e la minuscola è voluta) giustiziere, magari, o violento, un dio che fa distinzione tra gli uomini, privilegiando alcuni e uccidendo altri.
E che dio è questo?
Non il Dio di Gesù Cristo, ad esempio, ma una personale idea di dio.
Non un Dio. Non un DIO.

Ecco.
Accendiamo la testa. La nostra.
Così piano piano magari si riscalda anche il cuore. E il corpo gli va dietro.
E facciamo la rivoluzione vera, quella di chi smette d'essere pedina e comincia a guidare la sua vita.

Io mi sono abbondantemente rotta e diverse volte e in diversi punti.

Ricuciamoci insieme.
Guardiamoci negli occhi, senza paura.
La Bestia Cattiva è un'ombra.
Se accendi la luce
vedi la realtà.

Buon Giorno Nuovo,

Marianna




venerdì 21 febbraio 2020

venerdì #gratitudine


'Quanti minuti sono vent'anni, mamma?'.
Ama i calcoli Francesco e non importa se sono le dieci di sera o le sette del mattino.
La domanda esige una risposta.
E che bella 'sta domanda, gli dico, perché la vita la si deve calcolare in minuti, attimi!

Ha ragione questo bambino che a sette anni sembra comprendere sempre molte più cose degli adulti. Ha ragione.
Ed oggi - una giornata lunga, faticosa -
mi ricorda che anche la gratitudine si fa
minuto per minuto.

Sto imparando. Ancora.

Buon Giorno che sta per cedere il passo
ad un Giorno Nuovo,

Marianna


giovedì 20 febbraio 2020

Meditare come un uccello. Medit-ire Weekend di primavera


Un giorno la mia guida mi disse:
- Se mentre mediti arriva un passero alla tua finestra cosa fai?
- Medito con il passero. Risposi.
Lui fu felice della mia risposta.
Gli brillavano gli occhi.

La meditazione che proponiamo nel Medit-ire
ha  come strumento per la mente il mantra (manas = mente, trayati = liberare).

Imparare a meditare come un uccello.
Un percorso che faremo insieme
il 20-21-22 marzo
nel Medit-ire Weekend di primavera
TACI FUGGI RIPOSA.

Per info e prenotazioni
Marianna 3282572702
Lino 3298420101

🔴 i posti a disposizione sono ormai pochi!
Se vuoi vivere questa esperienza
non indugiare a contattarci

❤🙏

Marianna e  Team

mercoledì 19 febbraio 2020

Dalla carne nuziale il canto dell'eros divino. Il mio nuovo articolo su Appunti di Viaggio


"La pretesa di ogni uomo che viene nel mondo è necessario sia alta: entrare negli sponsali interiori, per ricondurre in unità ciò che abbiamo diviso.
Non si tratta di rubare il fuoco, come novelli Prometeo, ma di accogliere il Fuoco, che arde senza consumare, nella carne nuziale che siamo.
Questo fuoco è l’Eros".
(dal mio articolo su Appunti di Viaggio) 

Con gratitudine e gioia vi presento il mio ultimo articolo su Appunti di Viaggio 
'Dalla carne nuziale il canto dell'eros divino'.

È un grande onore,  per me,  essere su questa rivista. 
E sento molta responsabilità nelle parole che scrivo. 
Mi auguro possano illuminare 
un po' il vostro cammino. 

Marianna 

Per acquistare la rivista vai su